15 anni di attività per la CCINICE

Lo scorso 5 novembre, la Camera di Commercio Italiana di Nizza ha organizzato una conferenza per commemorare la sua fondazione. 150 persone, istituzioni, imprenditori e professionisti della cooperazione transfrontaliera presenti in occasione della conferenza sul tema “I territori transfrontalieri di fronte alla crisi: quali sfide per le Nostre Alpi del Mare?” Organizzato presso l’Hotel Boscolo Exedra di Nizza.

Gran numero di autorità presenti: un deputato per ogni Regione, i presidenti delle Camere di Commercio, la città di Nizza, la Métropole Nice Côte d’Azur, le città di Cannes, Cagnes-sur-Mer, Grasse, Vence, Villeneuve-Loubet, Mentone, Antibes e Villefranche.

La conferenza, con Agostino PESCE, Direttore Generale della Camera di Commercio Italiana nelle vesti di mediatore, è stata l’occasione per tutte le autorità presenti di analizzare la situazione attuale di una collaborazione spesso più formale che sostanziale.

L’On. Claudio Scajola, l’ex ministro degli Interni italiano e Ministro dell’Industria solo tre anni fa, ha riconosciuto le enormi difficoltà culturali tra le due regioni. Difficoltà che spesso sono state superate grazie al multiculturalismo della Camera di Commercio Italiana e allo spirito di servizio nei confronti delle aziende e delle comunità locali. Egli ha sottolineato come la linea Lione-Torino sia troppo ingombrante finanziariamente e ha accolto con favore l’operato del sindaco di Nizza, Christian Estrosi, che, alla ricerca di soluzioni più semplici, ha dato un nuovo slancio alla cooperazione con Genova, e al progetto di TGV Nizza-Ventimiglia.

(video realizzato dal settimanale La Tribune Bulletin Côte d’Azur)

Il deputato e sindaco di Mentone, Jean-Claude Guibal è stato molto critico nei confronti di diverse iniziative realizzate da parte di alcune Camere di Commercio. Quali risultati hanno ottenuto i nostri progetti, nonostante un notevole finanziamento pubblico da parte dell’UE? Perché l’accesso al finanziamento è così difficile? Non dovremmo difendere l’eccezionale diversità culturale che rende unica l’Europa, e che ne è la principale ricchezza? Il rischio di perdere le radici con la nostra realtà non è un pericolo per la nostra regione?

Il senatore Giuseppe Menardi, eletto in Piemonte, ex sindaco di Cuneo ricorda gli enormi sforzi fatti dai nostri predecessori: ricorda come infrastrutture come la Nizza-Cuneo o il tunnel di Tenda erano tecnologicamente molto avanzate e estremamente difficili da realizzare nel periodo in cui sono stati costruiti, ma sono completamente obsolete oggi. Ha ricordato che soluzioni d’attualità, come il raddoppio del tunnel di Tenda o la messa in conformità della linea ferroviaria Cuneo-Nizza sono solo soluzioni di ripiego. Ha ricordato che si dovrebbe avere il coraggio di continuare a lottare per infrastrutture reali e nuove e non semplicemente conformare le strutture esistenti.

Patrick Allemand, Vice Presidente della Regione PACA e Dominique Estrosi-Sassone hanno annunciato le diverse azioni intraprese dalla Regione e dalla Métropole.

A parte le attività concrete realizzate dalla Camera di Commercio Italiana, il cui bilancio è autofinanziato al 90%, tutti i partecipanti hanno concordato su un mea culpa generale, e sul fatto che, sebbene molto sia stato fatto, resta tuttavia ancora molto da fare. Tutti i partecipanti hanno convenuto sull’importanza di migliorare i collegamenti infrastrutturali tra Italia e Francia, il vero anello debole delle relazioni tra i due paesi.

Tutti hanno sottolineato il ruolo che la nostra regione può giocare nelle relazioni Franco-Italiane e il ruolo che le regioni PACA, Piemonte, Liguria, Rhône-Alpes e Valle d’Aosta possono rappresentare a livello europeo.

Bernard Kleynhoff, presidente della Chambre de Commerci et Industrie Nizza Costa Azzurra,Jean-Pierre GALVEZ, presidente della Chambre de Métiers et de l’Artisanat delle Alpi Marittime e Patrizia Dalmasso, Presidente della Camera di Commercio Italiana, eletto due ore prima conferenza dall’Assemblea Generale dei soci, hanno partecipato dando una visione imprenditoriale della cooperazione transfrontaliera ed esprimendo le esigenze delle imprese italiane e francesi.

Nel corso dell’Assemblea Generale dei membri della Camera di Commercio Italiana sono stati eletti i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione, le istituzioni e aziende, italiane e francesi, che lavorano quotidianamente a cavallo tra i due paesi.

(ccnice.org)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *