La “marcia della memoria” tra Italia e Francia

biandrata_1Tra il mattino del 9 settembre e il mezzogiorno del 13 settembre, circa mille Ebrei, concentrati a Saint Martin-Vésubie dalle autorità di occupazione italiana, salirono i sentieri che conducevano in Italia, attraverso il Colle di Finestre (2474 metri) e il Colle di Ciriegia (2543 metri), per sfuggire allo sterminio nazifascista. Profughi da tutta Europa, tra cui bimbi ed anziani, scesero in Valle Gesso alla ricerca di un rifugio. Per 340 di loro non ci fu scampo e vennero deportati ad Auschwitz nel novembre 1943.

Come ogni anno verrà organizzata per domenica 1 settembre una “marcia della memoria”. L’appuntamento è alle ore 7.30 a San Giacomo d’Entracque, alla volta del Colle delle Finestre. Qui, alle 12 si terrà un incontro con riflessioni a cura di Ari Roth e Luisa Rossaro (musicista e cantante), con la lettura dei nomi dei bambini deportati a Saint Martin Vésubie. All’incontro del mezzogiorno si uniranno anche gli amici francesi partiti alle 8.30 da Madone de Fenestre.

Per informazioni: http://www.camminareweb.it/site/dettaglio.php?id_noticia=1469

Oppure via telefono

• dall’Italia 348 4450451

• dalla Francia 06 07425518

(Giulia Favero)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *