Euroregione

Le Camere di Commercio rilanciano AlpMed?

Ieri a Santo Stefano al Mare (Imperia), si è tenuta l’Assemblea Generale delle Unioni regionali delle Camere di commercio dell’Euroregione AlpMed (che oltre alle regioni che compongono la nostra Euroregione, cioè Liguria, Piemonte, Provence Alpes Côte d’Azur, Rhône-Alpes e Valle d’Aosta, comprende anche Corsica e Sardegna). L’incontro ha avuto come tema centrale il piano di attività 2016, nel quale il tema della progettazione comunitaria è cruciale.

In particolare, nei prossimi mesi le Camere di commercio AlpMed si concentreranno su due temi principali: da un lato, la nuova strategia macroregionale alpina EUSALP che trova attuazione nel Programma di cooperazione territoriale transnazionale “ALPINE SPACE”; dall’altro, la prossima apertura dei bandi sul livello transfrontaliero ALCOTRA della cooperazione territoriale relativi ai progetti integrati tematici e territoriali e le opportunità di progettazione offerte dal Programma MED.

Per essere pronte a collaborare in modo fattivo su progetti di mutuo interesse per i propri territori e sistemi economici, le Camere di commercio AlpMed hanno dato vita ad un’unità tecnica transfrontaliera dedicata all’europrogettazione. All’incontro hanno preso parte anche rappresentanti della Regione Liguria, con i quali ci si vuole confrontare sulle opportunità di sviluppare progettualità nell’ambito dei Programmi di Cooperazione Territoriale (ex Interreg).

“In questi anni, l’Euroregione AlpMed si è sempre più consolidata come un territorio dotato di una prospettiva economica e relazionale unica nel panorama delle macroregioni europee, grazie al costante sforzo di coordinamento delle Camere di commercio dei territori che la compongono – ha dichiarato Ferruccio Dardanello, Presidente di Unioncamere Piemonte-. Il nostro impegno nel monitorare e orientare, attraverso un’intensa attività di lobby, le politiche comunitarie di coesione territoriale ci ha consentito di concertare nuove strategie per offrire importanti opportunità di sviluppo alle imprese delle nostre regioni. Anche nel 2016, quindi, la nostra attività proseguirà in direzione di un rafforzamento della collaborazione transfontaliera per costruire progetti comuni sui temi dello sviluppo economico, delle infrastrutture materiali e immateriali, del turismo e della promozione delle eccellenze dei nostri territori”.

Vedremo se alle parole seguiranno ora i fatti.

Previous post

Trovare lavoro con la Camera di Commercio francese in Italia

Next post

Euromontana – Offerta di stage retribuito

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *