L’Europa siamo noi

Domenica prossima, lo sapete, si voterà per le elezioni europee. Probabilmente vi aspettata che medAlp voglia rimanere imparziale, non voglia scendere nella tenzone elettorale e limitarsi ad osservare e commentare quanto accadrà. Ebbene, vi sbagliate.

Lo spirito che muove la nostra associazione, lo spirito che muove chi scrive in queste pagine e lo spirito di chi le legge ci impone, almeno questa volta di schierarci.

Ovviamente non ci schieriamo per questo o quel partito, non è quello che ci interessa ma ci schieriamo, con decisione, per incitarvi ad andare a votare.

Non neghiamolo, in questi ultimi anni l’Europa viene vista come qualcosa di lontano e astratto (nella migliore delle ipotesi) o come una matrigna che incurante delle sofferenze dei diversi Paesi continua ad imporre sacrifici e costrizioni, incurante di cosa comporterà la loro applicazione.

L’immagine che esce da questi anni di crisi è un’immagine di un’Europa che ha perso di vista i suoi principi fondatori, di fratellanza e solidarietà tra i popoli, ricordandosi solo dei principi della finanza. Un’Europa attenta alle banche e completamente disinteressata dei cittadini.

Sarebbe sciocco pensare e sostenere che l’Europa in questi anni abbia agito in maniera impeccabile, tutt’altro. Ma è altrettanto sciocco pensare all’Europa come un’entità che ci controlla dall’alto, che ci impone i suoi voleri che ci tiene sotto il suo tacco senza che noi possiamo fare nulla.

Questo perché l’Europa siamo noi. E questo è ancora più vero da lunedì, quando il presidente della Commissione europea sarà stato scelto direttamente dai cittadini. Come è solito ripetere un mio ex professore dell’università se guardandovi allo specchio non vi piace quello che vedete la colpa non è certo dello specchio. Se non ci piace l’Europa attuale, se non ci piace quello che l’Europa fa (o non fa), la colpa non è certo dell’Europa in quanto tale, ma di coloro che sono seduti intorno ai tavoli di Bruxelles e di chi in Europa li ha mandati.

Ecco perché è importante votare domenica, scegliere con cura chi si vota, pensando che le elezioni europee influenzano le nostre vite non meno di quelle nazionali e che, se non si andrà a votare, si sarà permesso agli altri di scegliere anche un po’ il nostro futuro al posto nostro.

Ecco perché medAlp si schiera, ecco perché vi invitiamo ad andare a votare e a convincere anche gli altri a farlo. Poi votate pure chi volete, ma votate.

Perché l’Europa siamo noi.

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *