CulturaTurismo

Siti Unesco: Arles, monumenti romani e romanici

amphitheatre_arles

Esauriti i siti Unesco “italiani” passiamo ad esaminare quelli che si trovano in Francia.
Tra PACA e Rhone-Alpes ve ne sono ben 4, tre nella regione di PACA e uno in Rhone-Alpes; si tratta della città di Arles e dei suoi monumenti romani, del centro storico di Avignone con il complesso episcopale e il palazzo del Papa, dell’Arco Trionfale di Orange e del suo teatro romano e infine del sito storico presso la città di Lione.

Arles, monumenti romani e romanici
Città magica della Provenza, Arles è il più grande comune della Francia con 759 kmq di superficie e vanta una storia antichissima che risale al settimo secolo avanti Cristo con l’insediamento dei Celti. Venne poi colonizzata dai Greci, ma è dal 46 a.C. che iniziò un nuovo capitolo per la cittadina provenzale che divenne colonia romana importantissima. I siti romani che vi si trovano sono unici in quanto perfettamente integrati nel tessuto urbano della città e non isolati come altrove in Provenza. Nel quarto secolo visse una seconda età dell’oro con le opere romaniche dell’imperatore Costantino, quali le terme e la necropoli di Alyscamps.
Altre due cose vengono spesso associate alla città di Arles: il soggiorno del celebre pittore Van Gogh e il fatto di essere punto di partenza della Via Tolosana, uno dei tre principali percorsi di pellegrinaggio per Santiago di Compostela.
I monumenti inseriti nella lista Unesco dal 1981 sono le mura, il Foro con i criptoportici, il Teatro romano, l’Anfiteatro, il Circo romano, la chiesa di Saint-Trophime, la chiesa di San Giovanni di Moustiers e l’abbazia romanica di Montmajour.
Per poter visitare a fondo Arles vi consigliamo di utilizzare gli opuscoli in vendita presso l’Ufficio del Turismo locale che decrivono i quattro percorsi pedonali a tema oppure potete seguire l’Unesco World Heritage Trail, un percorso a piedi di circa un’ora e mezza che propone una sintesi dei principali monumenti.

(Marco Parella)

Previous post

Formarsi con la Regione P.A.C.A.

Next post

Final eight di Eurocup a Torino

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *