homepageTrasportiTurismotutti

“Starshipper” collegamento bus Torino-Lione

Due anni fa  con lo scioglimento della società Artesia che garantiva i collegamenti Milano- Parigi via Torino e Lione Trenitalia aveva annunciato che, in collaborazione con Voelia, sarebbe stato istituito un nuovo collegamento ferroviario Torino-Lione, così come esisteva diversi anni fa.

Poi Trenitalia decise che fosse più redditizio un collegamento Venezia-Milano-Parigi via Sempione non parlando più di collegamenti che interessassero la nostra Euroregione (il treno infatti dopo essere transitato per la Svizzera rientra in Francia nella regione di Digione).

Il collegamento tra Torino e Lione veniva garantito quindi solo dai 3 TGV delle ferrovie francesi SNCF che collegano Milano a Parigi ma che molto spesso risultano completi o con tariffe spropositate (ricordiamo però la promozione di questi giorni del biglietto da Torino per Lione a 25€).

A meno che dunque non ci si voglia mettere una giornata con cambi a Bardonecchia e a Modane ad oggi percorrere la tratta Lione-Torino con un treno non TGV è impossibile.

Un traffico tra Torino e Lione però c’è e nell’ultimo anno è cresciuto del 38%. La Regione Rhone-Alpes aveva istituito un bus che giornalmente collegava le due città, ma nel giro di due anni altri servizi sono nati e tra questi oggi vi segnaliamo “Starshipper” che garantisce 2 corse giornaliere dal venerdì al lunedì, una gli altri giorni, da Torino ed altrettante da Lione, con fermata, in entrambi i sensi, a Chambéry. Il servizio, partito due anni fa scorso è stato raddoppiato a causa del successo che ha incontrato.

Molto interessanti anche le tariffe: da Torino a Lione e ritorno in bus a 72 euro, 52 nei weekend. I bus che effettuano la linea sono dotati di toilette e collegamento wifi, così da non potersi annoiare nelle 4 e un quarto che il bus impiega a unire le due città. Tutte le informazioni le trovate sul sito della compagnia qui: http://www.starshipper.com

Qui in basso vi riportiamo, per comodità, gli orari:

(Matteo Arrotta)

Previous post

La città di Nizza cerca 500 lavoratori stagionali

Next post

La Sindone “torna” a Chambery

1 Comment

  1. perreca carlo
    7 maggio 2014 at 19:15

    ciao sono un ristoratore di susa e volevo chiederle se poteva interessarle una collaborazione con noi…
    le spiego…noi lavoriamo gia con altre agenzie di viaggio abbiamo dei menu che potrebbero fare va acaso vostro in caso di sosta a susa…vi lascio il mio numero di telefono 3470966452…
    aspettando una vostra risp vi porgo i miei saluti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *