I Muse in concerto a Torino: aperte le vendite

Le due attesissime date autunnali sono state un trionfo e, dal palco, i Muse hanno ringraziato le decine di migliaia di fans italiani dando appuntamento al prossimo anno per lo straordinario tour nei più importanti stadi europei, torneranno infatti nel nostro Paese sabato 6 luglio per uno spettacolare concerto allo Stadio Olimpico di Roma e qualche giorno prima, venerdì 28 giugno, saranno allo Stadio Olimpico di Torino.

I biglietti sono  in vendita da ieri su www.vivoconcerti.com e www.ticketone.it, infine dalle 12:00 di sabato 24 novembre anche nei punti vendita Ticket One e dalle 10.00 del 30 novembre in tutte le altre rivendite autorizzate.

Come per la sezione autunnale del tour, lo spettacolo è all’insegna del coinvolgimento totale: un palco rivestito di led e sovrastato da una piramide di schermi che si ingrandisce fino a far sparire la band al suo interno; immagini, luci e laser fanno in modo che band e pubblico vibrino all’unisono. Ma al centro c’è ovviamente la musica dei Muse, una miscela unica di prog rock, dance elettronica e musica orchestrale, che ha dato vita a brani come Starlight, Uprising, Time is Running Out, Resistance e Undisclosed Desires, già considerati dei veri e propri inni generazionali. E come Survival, scritta come inno ufficiale dei giochi olimpici di Londra 2012 e contenuta nel nuovo album dei Muse – The 2ndLaw (Warner Music), ma già accolta dal pubblico come un classico.  Il disco, pubblicato all’inizio di ottobre, ha raggiunto il numero uno in ben 24 paesi (inclusa l’Italia, dove è rimasto in vetta alla classifica per 3 settimane consecutive) confermando e rafforzando il successo di uno dei gruppi più amati a livello planetario.

Sia in studio che durante i loro concerti, i Muse non risparmiano mai gli “effetti speciali” includendo nelle loro musiche dai cori, agli archi, dai fiati, ai pianoforti, alle chitarre e una miriade di altri dettagli contribuendo così a dar forma  alla  loro “grande visione” artistica. Anche per questo motivo sono stati proclamati dal mensile Q “Best Act in The World Today”. Ambiziosi fino al punto di voler essere la prima band a tenere un concerto nello spazio – e capaci anche di organizzare via twitter una partita di calcio con i fan italiani – i Muse sono oggi uno dei principali punti di riferimento del rock mondiale, grazie anche alla loro capacità di divertirsi e soprattutto far divertire il pubblico. Con queste premesse, ci sono tutti i presupposti per creare uno dei più grandi eventi musicali dell’estate euroregionale.

(www.fanpage.it)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *