Il vertice dei presidenti dell’Euroregione in Liguria

Si è svolta sabato a Riomaggiore, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, la conferenza stampa dei 5 presidenti delle regioni che costituiscono l’Euroregione Alpi-Mediterraneo. L’evento ha avuto luogo durante la due giorni di incontri che porterà alla nascita del GECT Euroregione Alpi-Mediterraneo. Il GECT (Gruppo europeo di cooperazione territoriale) è uno strumento di cooperazione creato dal Parlamento europeo nel 2006, dotato di una sua personalità giuridica. Questo permetterà all’Euroregione di possedere una propria personalità giuridica, caratteristica fondamentale per poter assumere delle decisioni formali e per avere un proprio budget.

Proprio parlando del GECT e della sua importanza,  ha iniziato il suo intervento il presidente della Regione Liguria, nonché presidente anche dell’Euroregione fino a dicembre, Claudio Burlando. Burlando ha poi voluto sottolineare l’importanza di tre temi che riguarderanno i primi passi della nuova entità:
– Infrastrutture: è centrale sia la futura  linea ad alta velocità Torino – Lione che la necessità di prolungare la linea ferroviaria ad alta velocità che corre sulla costa francese fino al levante ligure, puntando così sul trasporto su rotaia come soluzione al problema dell’intasamento della viabilità stradale.
– Tecnologie: sarà centrale che l’Euroregione punti sulle nuove tecnologie, faccia ricerca e affronti il problema energetico ricercando fonti alternative e pulite;
– Celebrazioni 2010-2011: le celebrazioni che avranno luogo nei prossimi anni ( 150° anniversario spedizione dei Mille e dell’unità d’Italia; annessione di Nizza e Savoia alla Francia) potrebbero essere valorizzate da tappe ciclistiche del Tour e del Giro da svolgersi tra le città dell’Euroregione (per esempio una tappa Nizza-Genova e una Chambéry-Torino)

A seguire ha preso la parola Michel Vauzelle, presidente della regione P.A.C.A. Vauzelle ha voluto esprimere la simpatia che i Provenzali sentono nei confronti dell’Euroregione, perché sentono molto vicini, come cultura, società e origini ai “cugini” italiani. Il presidente della PACA ha poi sottolineato come sia importante il ruolo dell’Euroregione di lobbying (nella sua accezione positiva, ha aggiunto) a Bruxelles dove è necessario ribadire l’importanza che la regione mediterranea ha nello sviluppo dell’Europa: un’importanza non inferiore a quella dei nuovi Stati membri dell’Est Europa.

Bernard Soulage, vicepresidente di Rhone-Alpes ha, a sua volta, ribadito l’importanza della collaborazione tra le diverse regioni, sottolineando come da tempo la collaborazione col Piemonte abbia dato ottimi frutti e come sia necessaria un’economia dinamica, anche a livello regionale, per superare la crisi in cui tutto il globo si ritrova. Sul finire del suo intervento Soulage è ritornato sul tema trasporti, ribadendone l’importanza.

Lo stesso tema è stato anche affrontato da Augusto Rollandin, presidente della Regione Valle d’Aosta, regione che si trova allo sbocco di due importanti tunnel stradali (Monte Bianco e Gran San Bernardo). Inoltre Rollandin ha voluto esprimere l’importanza che il federalismo può avere anche all’interno della nuova entità transnazionale.

Ha concluso la conferenza stampa Mercedes Bresso, presidente del Piemonte sottolineando come la legge di recepimento dell’Euroregione sia stata già approvata in Francia mentre ritarda in Italia. La presidente ha poi proseguito elencando i vantaggi che il GECT ha su una semplice associazione: tra tutti ricordiamo la possibilità che ha il GECT di poter essere titolari di propri fondi europei per determinati progetti.

Prossimo incontro instituzionale dell’Euroregione il 15 dicembre a Imperia.

(Matteo Arrotta)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *