La Bastiglia di Grenoble

Se diciamo Bastiglia la mente di tutti va ai fatti del luglio 1789 e alla Rivoluzione francese. Ma forse non tutti sanno che anche l’Euroregione Alpi-Mediterraneo può vantare la sua Bastiglia. Con questo nome infatti viene indicato il forte, costruito tra il 1823 e il 1848, che sovrasta Grenoble. Costruito per difendere la città da un attacco proveniente dalla Savoia o dalla Chartreuse il forte, come molte fortificazioni sul confine italo-francese non ha più scopi militari, ma è stato oggetto di un lungo restauro che l’ha riconsegnato alla cittadinanza.

Oggi infatti l’opera è stata interamente restaurata ed ospita un bar e tre ristoranti, dai quali si può godere di un panorama mozzafiato sulla città. Vasti spazi sono stati allestiti all’interno del forte e periodicamente sono accolte mostre e convegni. La quasi totalità del sito è anche accessibile alle persone diversamente abili che, come gli altri visitatori, possono seguire il percorso che le condurrà alla scoperta di questo sito, ricco di storia e di fascino.

All’interno delle casematte della fortificazione ha anche la sua sede il Centro d’Arte della Bastiglia. Il centro d’arte ha come scopo quello di offrire un nuovo approccio all’arte contemporanea e di fare scoprire la produzione artistica attuale al grande pubblico. La visita alle esposizioni è effettuata insieme ad un guida. I “mediatori” possono anche proporre dei laboratori, dei percorsi e delle animazioni aventi sempre come tema l’arte contemporanea.

Ma la Bastiglia non si ferma qui: nei suoi spazi verdi è possibile compiere piacevoli camminate, mentre per i più avventurosi è disponibile una via ferrata.

Ciò che però rende famosa la Bastiglia di Grenoble è la sua teleferica: infatti il complesso è collegato alla città sottostante da una teleferica che permette di raggiungere il forte in pochi minuti dal centro cittadino. 

Creata nel 1934, è stata la prima teleferica cittadina la mondo. La teleferica è diventa ben presto il simbolo della città e da allora più di 12 milioni di persone sono state trasportate all’interno delle caratteristiche “bocce”. Non si può andare a Grenoble senza fare un giro sulla sua teleferica, dalla quale si godrà un panorama tra i più belli delle Alpi.

Per avere ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale della Bastiglia di Grenoble.

(Matteo Arrotta)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *