La Valle d’Aosta è pronta a dare le gambe all’Euroregione Alpmed

La Regione autonoma Valle d’Aosta e’ pronta a dare gambe all’Euroregione Alp-Med ”cosi’ come ha operato per la sua costituzione”, anche se ”in Francia si sta assistendo a un neocentralismo”.

Lo ha assicurato il presidente della Regione, Augusto Rollandin, evidenziando che l’Euroregione, composta da Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Provence-Alpes-Cote d’Azur e Rhone-Alpes, ”e’ un progetto valido, e noi crediamo fermamente nelle collaborazioni transfrontaliere”.

Per il presidente della Valle d’Aosta tuttavia ”se non abbiamo risposte puntuali sullo strumento giuridico del Gect non possiamo operare attivamente. Dobbiamo far vedere ai cittadini, soprattutto in questo momento, che l’Euroregione ci consente di conseguire dei risultati concreti”.

Al tempo stesso Rollandin boccia le ipotesi della creazione di una macroregione: ”Noi siamo sempre stati contrari e vorrei ricordare che sulla questione della macroregione padana, il Veneto sta lavorando alla creazione di due Euroregioni”.

Il presidente Rollandin ribadisce ancora che ”la Regione autonoma Valle d’Aosta vuole essere protagonista nell’Europa sia a livello politico sia economico”.

In particolare, il Presidente della Valle d’Aosta ha posto l’accento sulla volonta’ di rafforzare la partecipazione ”alla formazione e al recepimento della legislazione europea e alla promozione di iniziative per un migliore adattamento delle politiche di concorrenza al contesto territoriale valdostano”.

(ANSA)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *