Natale in Piemonte

In Piemonte fioriscono i presepi e le sacre rappresentazioni.

In provincia di Novara il presepe più antico è quello di Bolzano Novarese, dove dal 28 novembre in poi c’è anche un grande mercatino di Natale, mentre nell’alessandrino è più diffusa l’usanza dei presepi viventi, con le rappresentazioni del 24 dicembre a Grognardo, Castellazzo Bormida, Buriasco, e nell’Astigiano a Cessole e Dogliani.

Ma è nel Cuneese che la tradizione è più forte, con 21 presepi meccanici e presepi viventi in quasi tutti i paesini. Da Vernante (Cuneo), il paese di Pinocchio, dove tra le case affrescate con scene dalla favola di Collodi sorge, dal 24 dicembre al 9 gennaio, un presepe meccanico con scene montane e statue che si dedicano ai lavori di un tempo. E piccole ”stanze delle meraviglie”, con sistemi di illuminazione che riproducono il giorno e la notte e persino temporali, neve e fasi lunari sono anche i presepi di Valdieri, in valle Gesso, Melle, in valle Varaita e lo storico presepio meccanico di Cavallermaggiore, con statue che risalgono ai primi anni del secolo scorso. A Govone c’è una mostra che ne raccoglie cento da tutto il mondo, con statuine peruviane, francesi, tedesche, dell’Europa dell’est e persino dalla Cina. E meno tradizionale, ma da vedere, è il presepe di Maddalene (Fossano), che apre il 7 dicembre: è completamente costruito con materiali di recupero, e la grotta della Natività è fatta tutta di diversi formati di pasta.

Ci sono anche presepi che sono tradizioni familiari: come quello a cui la famiglia Audisio, di Vigone (Torino) lavora da ormai tre generazioni, che nell’abbazia di San Bernardino riproduce lavori e tradizioni contadine intorno alla grotta della Natività.

(S.M.)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *