24° Salone Internazionale del Libro di Torino

2485625217_7c05eea398

Primavera sinonimo di rondini, rialzo della temperatura, qualche pioggia e, immancabile come ogni anno, il Salone Internazionale del Libro di Torino.

Anche quest’anno ritorna la manifestazione letteraria più importante d’Italia e d’Europa con un elenco di iniziative, ospiti ed eventi assolutamente infinito. 27 sale convegni, oltre 1400 editori, una media di 400.000 visitatori ogni anno, il tutto oltre  70.000 metri quadri di superficie! New entry del 2011 è l’Oval, la struttura di 20.000 metri quadri a campata unica nata per ospitare le gare di pattinaggio ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, dal luglio 2009 parte del polo espositivo. L’Oval ospita il Bookstock Village, l’area per i giovani lettori sostenuta dalla Compagnia di San Paolo; la mostra 1861-2011. L’Italia dei Libri; il Padiglione Italia con gli stand delle Regioni italiane per la prima volta riunite in un’unica area; gli stand delle Istituzioni nazionali; l’area Lingua Madre; lo spazio Libro e Cioccolato, Tentazione e Meditazione; lo spazio dedicato dalla Russia paese ospite ai piccoli lettori e una nuova Sala convegni.

Si comincia giovedi 12 maggio nella location “storica” del Lingotto Fiere, in via Nizza, a dieci minuti dal centro cittadino, ma facilmente raggiungibile e ben servito dai mezzi pubblici (da quest’anno è raggiungibile anche comodamente con la metropolitana).

Il fil rouge di questa edizione sarà ovviamente il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Star indiscussa della 24a edizione del Salone è infatti la mostra 1861-2011. L’Italia dei Libri, ideata da Rolando Picchioni e curata da Gian Arturo Ferrari. La nostra storia unitaria letta attraverso la lente del libro e dei suoi protagonisti. Forse la più importante iniziativa che il Paese dedica ai testi fondativi, i libri che hanno fatto e diviso gli Italiani. Una nebulosa fatta a spirale dove si intrecciano cinque percorsi di visita. I 150 Grandi Libri, i 15 SuperLibri, i 15 Personaggi, gli Editori, i Fenomeni Editoriali. E al centro, il «sedicesimo decennio»: lo Spazio Telecom Italia con il libro del futuro fra digitale ed eBook.

Come d’abitudine, poi, la Fiera del Libro ospita un Paese e quest’anno è la volta della Russia, accanto della quale sarà anche presente come ospite speciale la Palestina.

Tra le mille iniziative proposte, tre meritano una citazione particolare per la loro importanza e il loro carattere innovatore: la prima è lo spazio Bookstock Village, quasi un intero padiglione (il V) dedicato ai giovani con incontri a tema, spettacoli, concerti e una libreria appositamente creata con libri per ragazzi in lingua originale da tutto il mondo.
Per il programma dettagliato degli eventi, dei relatori, ospiti ed espositori cliccate qui e non mancate questo appuntamento grandioso.

Orari: da giovedi 12 a lunedi 16 maggio; giovedi, domenica e lunedi ore 10-22, venerdi e sabato 10-23
Costo biglietto 10€, ridotto 6€

Tutto le informazioni qui: http://www.salonelibro.it/

(Marco Parella)

medAlp

L'Associazione medAlp si occupa di sviluppare progetti sul territorio dell’Euroregione Alpi-Mediterraneo (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Rhone-Alpes, Provence-Alpes-Cote d’Azur) per far conoscere questa realtà e le opportunità che essa offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *